il riassunto dell ‚episodio

Anche in una città che non c´è, accadono incidenti. Uno di questi era il blocco dell’ascensore nel municipio. Normalmente ciò non è un problema: questo ente ha il del  personale in servizio per le riparazioni. Nel nostro caso nessuno era al suo posto: Il portinaio che è anche il bibliotecario della biblioteca municipale era in missione ufficiale nella città e il suo aiutante irreperibile. Perciò per più di mezz’ora nessuno si accorgeva dell´incidente e cinque persone (Valentino, Lucia, Raffaele, Valeria, Antonello) restavano rinchiuse nel piccolissimo ascensore. Quest’ascensore è un modello vecchio e molto lento. Un fatto che aveva obbligato i nostri protagonisti ad attendere qualche minuto davanti alla porta, rendendo tesa l´atmosfera.  Tutti avevano delle proprie richieste da presentare – più o meno importanti – e naturalmente senza tempo.

Raffaele , un uomo alto vestito elegantemente, brontolò per la lentezza dell´ascensore e Antonello, abbronzato in tenuta sportiva, provò a calmare la situazione. Valentino sempre consultando il suo Rolex mostrava cosi che aveva fretta. All´ultimo momento arrivava di corsa Valeria, una donna con i tacchi alti e s’infilava tra il gruppo pestando involontariamente un piede di Raffaele che gridò di dolore. Alleggerito dalle domande di Valeria, dalla sua presentazione e da una ventata di profumo, Raffaele incominciò subito a rimorchiarla. Lucia la più piccola di tutti e  figlia della sindaca voleva soltanto incontrare la sua mamma per mangiare con lei.

infine anche il portinaio/bibliotecario non poteva sbloccare l´ascensore.

Il problema fu risolto dalla  forza bruta dei  pompieri.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.