La mia professione

Io sono professoressa in un liceo scientifico. Insegno biologia e psicologia. Amo il mio lavoro, la mia collaborazione con i colleghi e anche con gli studenti. Qualche volta è un po’ difficile con i ragazzi, soprattutto quando non si interessano molto della materia. Ma al più tardi poco prima dell’esame di maturità cominciano ad impegnarsi assiduamente. Nel liceo non ho un impiego a tempo pieno, ci lavoro tre giorni alla settimana.

Inoltre mi sono iscritta agli studi di neuroscienze all’ università. Il mio argomento speciale è il funzionamento della memoria e da alcuni anni frequento delle lezioni di neuropsicologia. Sono membro di un internazionale gruppo di lavoro che si occupa della ricerca sull’ intelligenza artificiale. Ci incontriamo da tre a quattro volte all’anno. L’ultima riunione era poco tempo fa, nel dicembre 2016 in Germania, nell’istituto of tecnologia di Monaco di Baviera.

L’ esperimento più interessante e ancora abbastanza segreto è il tentativo di trasferire i pensieri della memoria umana fuori dal corpo e memorizzarli su un hard disk. Gli scienziati gareggiano in conoscenze e in successo. C’è molto concorrenza. La ricerca è ancora in fasce, ma non poco pericolosa. Ci sono delle persone che provano a svolgere attività spionistica. Anche i servizi segreti si interessano straordinariamente dello stato attuale delle scienze.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.