la città che non c’è

„La città che non c’è“ è un lavoro creativo dei partecipanti ad un gruppo di conversazione in lingua italiana che si incontra una volta alla settimana nella Scuola italiana Senzaparole ad Amburgo.

 

illustrazioni di Carmen Möller e Heike Nikolhaus

Pertanto è in continua evoluzione.

Ecco le prime bozze.

Gli abitanti.

Nella prima fase ognuno dei partecipanti crea un personaggio:

Stefano BiblioStefano Biblio , di Norbert.

la mia casa 

la mia posizione professionale   

la mia giornata

 

image-1-2Raffaele Passafiume, di Birte

Dove io abito

la mia professione

un giorno tipico

 

image-1Antonello Pierini, di Michael

A casa mia

la vita professionale

nessun giorno è come un altro

 

 

 

image-1Valeria Russo, di Heike

La mia abitazione

La bella Napoletana

 un giorno normale

 

Valentino Bevilacqua,   di Matthias

L’appartamento

Avvocato

un giorno tipico

 

lucia-collina-001-1Lucia Collina, di Carmen

la mia casa

la professione

una tipica giornata

 

Elena Periginelli, di Margit

Dove abito

La mia professione

 

Bruno Pesante di Carmen

 

 

 

Ed ecco una situazione in cui alcuni degli abitanti si incontrano:

-Io ero in centro-  di Norbert

L’incidente dell’ascensore  di Birte

Aspettando l’ascensore  di tutto il gruppo

Una telefonata dimenticata di Norbert

Nell’ascensore di Birte e Heike

Valentino nell’ascensore di Matthias

Primi provvedimenti di Norbert

Di seguito l’insieme dei testi riveduto da Birte

L‘ ascensore del municipio 

il riassunto dell’episodio di Norbert

Articolo nel Messaggero : 5 persone bloccate di Heike

Bruno Pesante protesta di Carmen

Quello che Pierini pensava di Michael

L’ascensore, una magica macchina di Matthias

 

 

 

 

…………………………………………………………………………………………………………………………………………..

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Kreativität ist Kraft in Wort, Bild und Ton